Prima della grande guerra nel 1907 ad Enego non c'erano molte case e il bisnonno Cerato Sante, uomo di indubbie qualità turistiche, trovò il posto adatto ed iniziò i lavori. L'edificio fu completato nel 1911 .
La grande guerra del 1915-18 travolse Enego:
il fronte, i bombardamenti, la resa e l'occupazione straniera costarono due anni di esilio dalle nostre terre. Quando tutto questo finì e il bisnonno ritornò trovò il paese e l'albergo distrutti. Furono anni difficili, ma senza perdersi d'animo e con gli aiuti postbellici le cose si riaggiustarono.
Nel 1925 fu inaugurato nuovamente l'albergo che a cavallo della seconda guerra mondiale diviene comando tedesco di zona, giunge sino ai giorni nostri continuando l'attività condotta dai figli.